SCHEDA dei principali MIELI ITALIANI

MIELE DI ACACIA (robinia pseudo-acacia)

Colore: bianco acqua leggermente ambrato

Aroma: leggero e delicato

Sapore: molto dolce e delicato

Cristallizzazioneassente o molto ritardata, con cristalli grossi ma facilmente solubili

Provenienza: principalmente dalle zone prealpine della Lombardia, più raramente si produce un po’ ovunque

 

MIELE DI AGRUMI

Colore:da bianco acqua a bianco

Aroma: lieve tipico dei suoi fiori

Sapore: caratteristico gradevole

Cristallizzazione: molto lenta, con cristalli fini, trasparenti, poco solubili.

Provenienza: Basilicata, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna

MIELE DI CASTAGNO (Castanea sativa Miller)

Colore: scuro, tendente al nero

Aroma: forte, pungente, acre

Sapore: forte, penetrante, leggermente amaro

Cristallizzazione: lenta e grossolana

Provenienza: ovunque crescono i castagni, dalle Alpi alla Sicilia

MIELE DI COLZA (Brassica campestris var. oleifera)

Colore: chiaro, paglierino

Aroma: particolare

Sapore: delicato, poco pronunciato

Cristallizzazione: rapida con grani fini e regolari

Provenienza: ovunque si coltivi colza, un tempo frequente in Valpadana

MIELE DI CORBEZZOLO (Arbutus unedo L.)

Colore: bianco con sfumature grigio verdi

Aroma: pungente

Sapore: caratteristico, decisamente amaro

Cristallizzazione: assente o a granulazione media

Provenienza: Sardegna, Maremma Tosco-Laziale e Appennino toscano

MIELE DI ERBA MEDICA (Medicago sativa L.)

Colore: da bianco ad ambra chiaro

Aroma: poco intenso

Sapore: forte raschia in gola

Cristallizzazione: ritardata, con cristalli grossi e trasparenti, si forma una massa molto compatta, si scioglie lentamente

Provenienza: Italia settentrionale e centrale, soprattutto Valpadana

MIELE DI ERICA (Erica spp.)

Colore: ambra con tonalità arancio

Aroma: penetrante caratteristico del fiore

Sapore: molto particolare, delicato con un ottimo retrogusto

Cristallizzazione: fine, regolare, compatta

Provenienza: dalla Ligura alla Calabria ovunque esista la tipica macchia mediterranea

MIELE DI EUCALIPTO (Eucalyotus spp.)

Colore: da ambra chiaro ad ambra

Aroma: caratteristico, aromatico, intenso

Sapore: pronunciato, persistente, gradevole

Cristallizzazione: massa compatta con cristalli fini, facilmente solubili

Provenienza: Italia centro meridionale e Sardegna

MIELE DI GIRASOLE (Helianthus annuus)

Colore: giallo dorato brillante o giallo uovo

Aroma: poco marcato che ricorda il polline

Sapore: leggero ma caratteristico

Cristallizzazione: rapida e compatta, spesso duro

Provenienza: Italia centrale

MIELE DI LAVANDA (Lavandola spp.)

Colore: debolmente ambrato

Aroma: gradevole, aromatico

Sapore: delicato e persistente

Cristallizzazione: rapida con cristalli fini, facilmente solubili

Provenienza: Liguria

MIELE DI LUPINELLA (Onobrychis viciaefolia scop.)

Colore: da bianco ad ambra extrachiaro

Aroma: leggero quasi assente

Sapore: poco intenso ma appetitoso

Cristallizzazione: massa compatta, cremosa, con cristalli fini e trasparenti

Provenienza: zone appenniniche dell’Italia centrale

MIELE DI MELATA DI ABETE (Abies alba Miller)

Colore: bruno-nero con riflessi verde scuro o rossastri

Aroma: caratteristico, fortemente aromatico ma non pungente

Sapore: delicato, dolce, non persistente

Cristallizzazione: assente o molto ritardata

Provenienza: boschi delle Alpi e dell’Appennino settentrionale

 

MIELE DI RODODENDRO (Rododendrom spp)

Colore: da bianco acqua a bianco

Aroma: tenue ricorda il profumo del fiore

Sapore: caratteristico, delicato, resta persistente la sensazione gradevole

Cristallizzazione: lenta, consistenza pastosa, granulazione fine

Provenienza: dalle alte quote della cerchia alpine

MIELE DI STACHYS (Stachys annua L.)

Colore: da bianco ad ambra extra chiaro

Aroma: molto debole

Sapore: neutro o acidulo

Cristallizzazione: in massa pastosa, con granulazione medio-fine, cristalli bianchi semitrasparenti

Provenienza: ristrette zone dell’Italia centrale

MIELE DI SULLA (Hedysarum coronarium L.)

Colore: da bianco acqua a bianco

Aroma: molto tenue quasi assente

Sapore: delicato, caratteristico

Cristallizzazione: tardiva, compatta, fine, consistenza pastosa, facilmente solubile

Provenienza: dalle zone argillose dell’Italia centrale, meridionale ed insulare

MIELE DI TARASSACO (Taraxacum officinale Weber)

Colore: da ambra chiaro ad ambra

Aroma: sgradevole

Sapore: forte e caratteristico

Cristallizzazione: rapida, consistenza cremosa, granulazione fine, giallo biancastra

Provenienza: dai prati della Valpadana, Lombardia in particolare

 

MIELE DI TIGLIO (Tilia spp.)

Colore: ambra chiaro, tendente al grigio-verde

Aroma: discreto caratteristico del fiore

Sapore: intenso, persistente, raschia in gola

Cristallizzazione: lenta ed irregolare con grossi cristalli

Provenienza: da alcuni boschi di tigli, soprattutto in Piemonte e dalle alberature stradali e di parchi

MIELE DI TIMO (Thymus spp.)

Colore: ambra scuro

Aroma: molto spiccato

Sapore: forte gradevole

Cristallizzazione: irregolare, massa compatta

Provenienza: Italia meridionale ed insulare, Sicilia in particolare

MIELE DI TRIFOGLIO INCARNATO (Trifolium incarnatum L.)

Colore: da bianco acqua a bianco

Aroma: molto lieve, simile a quello del miele di sulla

Sapore: delicato, neutro

Cristallizzazione: consistenza compatta, colore chiaro, cristalli facilmente solubili

Provenienza: dall’Italia centrale e meridionale, in particolare dalla Maremma toscana

MIELE DI TRIFOGLIO LADINO (Trifolium repens L. var. giganteum)

Colore: bianco

Aroma: delicato, gradevole, tipico del fiore

Sapore: tenue, persistente, con un gradevole retrogusto

Cristallizzazione: grossolana, cristalli fini mescolati ad altri più grossi

Provenienza: principalmente dalla Valpadana

Annunci